Estrema destra

L'estrema destra, conosciuta anche come ultradestra, è una politica più a destra dello spettro politico sinistra-destra rispetto alla destra politica standard, avente ideologie e tendenze autoritarie, anticomuniste, ultranazionaliste, nativiste e reazionarie. Storicamente utilizzata per descrivere le esperienze del fascismo e del nazionalsocialismo, oggi la politica di estrema destra include il neofascismo, il neonazismo, la terza via fascista, l'alt-right, il suprematismo razziale e altre ideologie o organizzazioni che presentano aspetti ultranazionalisti, sciovinisti, visioni xenofobe, teocratiche, razziste, omofobiche, transfobiche o reazionarie. A queste credenze, come novero separato, si aggiunge la categoria del forte credo nel libero gioco delle forze di mercato combinato con posizioni darwiniste sociali.La politica di estrema destra può portare all'oppressione, alla violenza politica, all'assimilazione forzata, alla pulizia etnica o al genocidio contro gruppi di persone sulla base della loro presunta inferiorità, o della loro percepita minaccia al gruppo etnico nativo, alla nazione, allo Stato, alla religione nazionale, alla cultura dominante, o istituzioni sociali conservatrici.Negli Stati Uniti, invece, mancando completamente l'esperienza storica del fascismo e della monarchia, l'estrema destra identifica solitamente una visione radicale degli ideali del Partito Repubblicano, quali il libertarismo di destra, il conservatorismo e l'anti-socialismo.


From Wikipedia, the free encyclopedia · View on Wikipedia

Developed by Nelliwinne